Numero 3 e Zoom

  • CRONACHE DALLA PACE

    In un posto del mondo, Assisi, inciso di luce da due esseri umani luminosi, Francesco e Chiara, mi trovo a condividere la parola in un luogo pubblico. Nomino il cannibalismo che continua a essere praticato in tante modalità, più o meno assordanti, emorragiche, terroristiche, sapientemente coercitive, nell’orbite continua, indissolubile, di un automatismo comportamentale androcentrico. Abbiamo…

    Leggi tutto

  • IL DIFFICILE STARE NELLA PACE

    Ottobre. Nove. Circa le sei del pomeriggio.Settantacinque anni fa, già da qualche ora mio padre aveva dovuto accendere la stufa, perché faceva piuttosto fresco. Che voleva dire ‘freddo’, perché nell’immediato dopoguerra la legna era cara e si accendeva solo per grave bisogno. Ma di là, nell’androne della villa, tagliato con cartoni per farne una camera…

    Leggi tutto

  • diario di un sogno emorragico da Gaza al resto del mondo anna maria farabbi Le rose esplodono.   Con la bambina in corsache le stringeva in pugnoportandole ridendo a sua madre.Nel sogno la ricompongo.    Piango.Divoro i petali   e l’intera primavera.Il soldato mi chiede i documenti del mio pellegrinaggio:vengo dal petto della madonna del lattecamminando il solstizio…

    Leggi tutto

  • nonviolenza

    Torno, torniamo, a Aldo Capitini. Rilevo e porgo ogni pubblicazione centrata sull’opera e sulla testimonianza di Aldo Capitini. Il mio gesto è spinto dall’urgenza di riversare il pensiero e la poetica di questo maestro a me profondamente caro, in un tempo affogato di sangue, materialismo, consumismo, autoritarismo, egoismo, violenza. Ne faccio una leva ulteriore, una…

    Leggi tutto

  • LA PACE È UNA SOLA, INDIVISIBILE E PER TUTTI

    Sembra esserci – nel fondo del mondo – un cerchio di ferro e di fuoco che, a tratti, ma inesorabilmente, riaffiora tagliando vite come fuscelli, imponendo la lugubre contabilità degli orrori e delle rivendicazioni, sconvolgendo equilibri, travolgendo famiglie e comunità. La guerra, in questo scorcio di secolo, è tornata – anche nei luoghi più vicini…

    Leggi tutto

  • RACCONTI DA SUBOTICA DI Benedetta Bressan

    Ho ricevuto e letto questo breve diario di Benedetta Bressan, volontaria ventiseienne nella ONG No Name Kitchen ( https://www.nonamekitchen.org ) operante al confine serbo-ungherese per assistere i profughi che arrivano sulla rotta balcanica. La situazione è drammatica. La sua voce e le sue parole richiamano con grande forza, intensità e urgenza la MIA, LA NOSTRA…

    Leggi tutto

  • OPPORSI AL DISASTRO. IN RICORDO DI Bruno Segre

    Ho conosciuto Bruno Segre in un suo soggiorno a Nonantola. Veniva a presentare il suo libro -Che razza di ebreo sono io- e veniva soprattutto per il vivo interesse che la vicenda dei ragazzi di Villa Emma suscitava in lui. Luigi Monti, nonantolano e redattore della rivista “Gli asini”, ma gli chiese un’intervista che riuscì…

    Leggi tutto

  • LETTERA PER LA FORMAZIONE INTERIORE

    Caro professore, sono un sopravvissuto di un campo di concentramento. I miei occhi hanno visto tutto ciò che nessun essere umano dovrebbe mai vedere: camere a gas costruite da ingegneri istruiti; bambini uccisi col veleno da medici ben formati; lattanti soppressi da infermiere provette, donne e bambini uccisi e bruciati da diplomati di scuole superiori…

    Leggi tutto

  • LA PACE DI KIEV

    Se sentiamo parlare di “Pace di Kiev”, tutti vorremmo che quest’espressione si riferisse a un qualche trattato di pace che mettesse fine a quella guerra che da troppo tempo, ormai, sta colpendo al cuore l’Europa. Non è così, purtroppo, ma forse quest’espressione, e l’oggetto che designa, potrebbero essere intesi come un buon auspicio, una sorta…

    Leggi tutto

  • Mariano Moroni

    Pittore, Architetto e Designer, attivo sin dagli inizi degli anni ‘70 si distingue per le sue ricerche multidisciplinari legate alla rappresentazione della quotidianità attraverso gli oggetti della produzione industriale, integrando la pittura e la scultura con l’industrial design e l’architettura. Indipendentemente dalle forme espressive e dai linguaggi adottati, al centro della sua pratica artistica, in…

    Leggi tutto

  • LA ILLUSORIA SUPREMAZIA DELL’UMANO: DAL MODELLO GERARCHICO ALLA STRUTTURA DELLA RETE

    Alla fine della mia carriera scolastica, quando il tempo liberato mi pareva tutto o quasi a mia disposizione, ho iniziato a dedicare molta più cura e attenzione al mio piccolo giardino, procurandomi piante di ogni tipo, da coltivare in terra e, non bastando più questa, in vaso. Ero attratta dalla bellezza di fiori o foglie…

    Leggi tutto

  • SENZA PELI SULLA LINGUA. APORIE EDUCATIVE

    A partire da un recente libro, Fare scuola a Scampia, di Nicola Cotugno.[1] Quella che segue non è una recensione del libro, è un riconoscimento al libro e al suo autore, che conosco da anni e quindi non riesco a separare il testo da lui, come si converrebbe, per aver messo in moto una serie…

    Leggi tutto

  • FARE IL PRETE TRA QUESTI POPOLI. Don Mazzolari e don Milani: L’INCONTRO NEL LORO TEMPO

    Avrebbe compiuto da poco 100 anni don Lorenzo Milani, nato a Firenze nel 1923. Per ricordarlo, riprendo alcuni appunti stesi anni fa per dare forma a una riflessione che durava dal tempo dell’università, dal tempo di Lettera a una professoressa.Quando ho intrapreso questa ricerca, affascinata nel frattempo dalla figura di don Primo Mazzolari, pensavo di…

    Leggi tutto

  • I CARE

    Rimettere il proprio corpo nel corpo di opere fondamentali firmate a sangue da maestre e maestri, riattiva le cellule della nostra esistenza, ci consegna una responsabilità di riflessione e confronto. Riapro i documenti del processo nei confronti di Don Milani. Ci sono molti fulcri di pensiero allarmanti e allarmati, ancora attualissimi. Il 12 febbraio 1965,…

    Leggi tutto

  • Sandra Passerotti, LE RAGAZZE DI BARBIANA. LA SCUOLA AL FEMMINILE DI DON MILANI

    Una delle intelligenze più acute e rivoluzionarie del ‘900 è stata quella di Don Lorenzo Milani. O, più propriamente, di Lorenzo Carlo Domenico Milani. Nasce a Firenze il 27 Maggio 1923 e nella stessa città muore il 28 Giugno 1967. La sua didattica rivolta ai bambini e ai ragazzi disagiati, poveri, isolati nella sperduta località…

    Leggi tutto

  • Umberto Simone (1949 -2023)

    www.umbertosimone.it Una poesia basta. Una sola. Come chi mette un seme sul palmo del primo passante, senza raccontargli da dove lo ha preso, quando, il nome e il cognome. E il passante lo accoglie, sentendo il peso di quell’esistenza cantare. È appena uscito da una porta un caro caro amico poeta, con le dita di…

    Leggi tutto

  • ANNA CASCELLA LUCIANI È MORTA. LUNGA VITA ALLA POESIA DI ANNA CASCELLA LUCIANI!

    È stato un luglio che ha segnato la violazione di un altro dei limiti da non oltrepassare per mantenere la vita come la conosciamo sulla terra. E il 31, al limite del limite, si è spenta ad un silenzio irrevocabile una delle voci più originali della poesia apparsa sui dirupi della faglia tra secondo e…

    Leggi tutto

  • GIUSTIZIA È FATTA PER FRIGOLANDIA

    A Giano dell’Umbria esiste dal 2005 un luogo, la repubblica di Frigolandia, nata dalla riconversione di una ex colonia balilla immersa in un bosco accogliente. Con la partecipazione a un bando di quel comune e l’aggiudicazione di una regolare concessione comunale, Frigolandia ha potuto aprire le sue porte proponendo, a chiunque volesse saperne di più,…

    Leggi tutto

  • NINNANANNA TALAMIMAMMA

    NINNANANNA TALAMIMAMMA

    Kaba edizioni – piedimosca edizioni (2023)

    L’ultimo libro della poetessa Anna Maria Farabbi contiene due opere. La prima ‒ ninnananna ‒ è di recente creazione; la seconda ‒ talamimamma ‒ è la riproposta di un testo pubblicato vari anni fa, ma che era scomparso dal mercato editoriale; come accade sempre più spesso oggi anche rispetto a testi validissimi, finiti nel dimenticatoio…

    Leggi tutto

  • IMMAGINI DI PAROLE. A PROPOSITO DELLA PITTURA-SCRITTURA NELL’ARTE DI Luisa Gardini

    “Perché anche per Luisa «scrittura» è logorio e insieme labirinto. Quella scrittura che è un falsificare lo scrivere, ripercorre a occhi chiusi l’errore, frugare senza trovar nomi. Peso del sangue sulla carta.” Toti Scialoja “Le metamorfosi sono sempre ancora la tua passione.” J.W. von Goethe “La nostra attenzione converge sulle frontiere.” Nelson Goodman Attraverso i…

    Leggi tutto

  • Zena Roncada, IL CUORE DELLE FORMICHE

    Può darsi che l’essere nata e vivere in questa pianura, ultima di Lombardia, abituata alle sue nebbie, al Po, alle bonifiche e ai campi di mais, e soprattutto alla sua gente, sia la ragione del coinvolgimento nella lettura di questo libro, ma tutto il bene che posso dirne non nasce solo da questo.È il libro…

    Leggi tutto

  • CORPI DI/VERSI

    In una realtà che quotidianamente manifesta violenza, opportunismo, individualismo autoreferenziale, superficialità, indifferenza, comportamento compulsivo e omologato, è necessario portare testimonianza di concrete esperienze che agiscono in valori aggiunti, con rigore, passione, profonda radice etica. Queste leve di forza sono vere e proprie costruzioni di pace, per usare un termine caro a Aldo Capitini: sono poetiche…

    Leggi tutto

  • LA VITA Ė UN VIAGGIO, ANZI INFINITI

    “La vita è un viaggio, chi viaggia vive due volte.” Così Omar Khayyam (1038-1131) interpreta il significato del viaggio, inteso nel senso forte del termine: il viaggiatore in effetti vive più intensamente, mentre arricchisce il proprio universo di inusitate esperienze e mondi ulteriori. Il viaggio la fa da protagonista nell’arte e nella letteratura, anche perché…

    Leggi tutto

  • L’ADOLESCENZA NEGATA

    La prima parte del 2023 è stata caratterizzata, nelle nostre sale più indipendenti e appartate, da una bella vitalità del giovane cinema europeo. Tra i vari titoli apparsi, due opere prime (The Quiet Girl e L’amore secondo Dalva) e un’opera seconda (Close) hanno affrontato il tema dell’adolescenza con sensibilità straordinaria e cifra stilistica così matura…

    Leggi tutto

  • SU Michela Murgia

    Ho cominciato ad apprezzarla con la lettura di Accabadora, il bellissimo romanzo uscito nel 2009, e ora che è morta penso che il suo contributo a rivivificare il femminismo e le sue istanze originali sia stato fondamentale. La sua voce diretta, efficace, e l’intelligenza critica, pronta, sono state gli strumenti di denuncia di molti degli…

    Leggi tutto

  • MOVIMENTO AGENDE ROSSE: RICORDANDO Paolo Borsellino

    Alle 16:58 del 19 luglio 1992 un’autobomba esplose in Via d’Amelio a Palermo. Paolo Borsellino e gli uomini della sua scorta vennero massacrati, dopo appena 57 giorni dalla “Strage di Capaci”, in cui l’amico e collega Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e la scorta di questi trovarono la loro tragica fine. Poco dopo la deflagrazione, l’Agenda…

    Leggi tutto

  • Federico Raffaldi. DISEGNI

    (1) L’AQUALUNG DI KABUL Questa illustrazione a tecnica mista è un gioco di immagine e concetto, basato sulla celebre copertina dell’album Aqualung della band inglese Jethro Tull. L’album, il più famoso della band, segue una narrativa bizzarra e, quasi in chiave comica, racconta della vita di un senzatetto, Aqualung appunto, e di come è visto…

    Leggi tutto

  • CON LA VOCE

    Il geco Lo scatto fulmineo del gecosotto la grondaia, il fremitodella coda, la boccache rimesta buio e materia.– Non pensano, predatore e predasentono la notte, il rameancora rovente, la famee la fine – mimano la vitadi fronte a me, spettatrice fermalungo le vetrate del corridoiomentre attendo, seguita dai miei passi,che l’ultima delle mie improntemi agguanti…

    Leggi tutto

  • Somayeh Haghnegahdar. LASCIARE L’IRAN: UN PASSO VERSO LA LIBERTA’ CONTINUANDO A COMBATTERE PER QUELLA DEGLI ALTRI E DELLE ALTRE

    Somayeh Haghnegahdar è una Filmmaker e Film editor iraniana. Si è laureata presso la Tehran University of Art e dal 2022 sta continuando i suoi studi presso l’Alma Mater Studiorum all’Università di Bologna, città nella quale si è trasferita con il marito e la figlia per poter vivere e lavorare lontana dal regime oppressivo e…

    Leggi tutto

  • LA COMPLESSA ATTUALITÀ DI UN MISTICO MEDIEVALE: MEISTER ECKHART. Francesco Roat, NULLA VOLERE, SAPERE, AVERE. I SERMONI DI MEISTER ECKHART

    È un saggio prezioso. Non solo per l’importante riflessione di Francesco Roat sui Sermoni in volgare alto-tedesco di uno dei mistici medioevali più interessanti (1260-1327), coevo di Dante (1265-1321) e di Margherita Porete (1250-1310, di cui forse conobbe Lo specchio delle anime semplici), ma altrettanto per la ricchezza dell’apparato argomentativo, che si muove attraverso un’attenzione…

    Leggi tutto

  • PRESENTAZIONE DI “NULLA VOLERE, SAPERE, AVERE. I SERMONI DI MEISTER ECKHART di Francesco Roat NEL GIARDINO DELLE BEGHINE DI MANTOVA

    Scambi, incontri e collaborazioni nel segno dell’accoglienza di proposte e di apertura di relazioni

    Leggi tutto

  • LETTURE DI Anna Maria Farabbi, Leandro Di Donato, Eugenio Parziale, Milena Nicolini, Nella Roveri, Laura Europa Liuzzo
  • Patrizia Di Donato, PER AMORE DI GRETE

    Ѐ da un particolare riferimento relativo alla vita di Franz Kafka (Praga 1883 – Kierling 1924) che prende le mosse, e si svolge arrivando fino al 2017, il libro postumo di Patrizia Di Donato (scrittrice, saggista, docente, organizzatrice di eventi culturali, prematuramente scomparsa nel maggio 2022), “Per amore di Grete” pubblicato nel 2023 da Re[a]daction…

    Leggi tutto

  • VENEZIA 80 – PREMIATI I MIGLIORI.

    Una nuova stagione cinematografica sta per aprirsi e la Mostra Internazionale d’arte Cinematografica di Venezia è da sempre l’anteprima che promuove e suggerisce ciò che nel prossimo futuro vivremo sugli schermi delle nostre città.  Venezia 80 è stata un’edizione come sempre molto ricca, ma la particolarità di quest’anno è che i pronostici della critica che…

    Leggi tutto